domenica 11 febbraio 2018

Lealtà

Questa mia recensione al romanzo "Lealtà" di Letizia Pezzali edito da Einaudi è stato pubblicato sul Quotidiano del Sud



E’ una parola poco usata e riconosciuta, che quasi evoca reminescenze antiche, la “Lealtà” della pavese Letizia Pezzali. Per Giulia, protagonista del fenomenale romanzo edito da Einaudi – libro già rivelazione in genesi, quando, ancor prima della pubblicazione italiana, ha venduto i diritti per la traduzione in sette paesi – la lealtà è il suggello di un legame. La promessa chiesta dal maturo amante Michele per interpretare il rapporto sentimentale ed erotico che i due vivono nella contemporanea era glaciale dell’incomunicabilità social, aggravata nel suo neutrale distacco dall’ambientazione del libro nel mondo economico londinese. “Quando parlerai di noi – le scrive lui – fallo con lealtà”. E quella parola così potentemente fuori contesto diviene essa stessa definizione. Più dell’amicizia, svuotata di ogni significato in questi anni di chat, condivisioni e reti di contatti. Più dell’amore stesso, carico di gravami emotivi, pretese, delusioni e rancori.