venerdì 15 settembre 2017

Eisenberg

Questa mia recensione al romanzo "Eisenberg" di Andreas Fohr, edito da Fazi, è stata pubblicata sul Quotidiano del Sud


In Germania è asceso subito all’olimpo dei best-seller e l’evento non stupisce. “Eisenberg”, thriller giudiziario di Andreas Fohr edito in Italia da Fazi, ne ha tutti i requisiti: un genere letterario vincente, personaggi piacevoli e ben costruiti, una trama come si dice in gergo “ad orologeria” con dovizia di colpi di scena.

mercoledì 6 settembre 2017

Baby curvy e i dolori dei coniugi Houseman


Ecco, è ufficiale. Abbiamo definitivamente appurato che se per raffigurare nell’immaginario collettivo una “bruttina” – e nel caso specifico di cui parleremo la “tipa che un figone non toccherebbe neanche con una canna” - serve essere, piccola e senza curve oppure, in alternativa, il grande evergreen della ragazza in carne.

martedì 5 settembre 2017

L'Arminuta

Questa mia recensione al romanzo "L'Arminuta" di Donatella Di Pietrantonio, edito da Einaudi, è stato pubblicato sul Quotidiano del Sud


Della protagonista di questo romanzo non si pronuncia mai il nome. Il lettore, così come gli altri personaggi della storia, la conoscono come “l’arminuta”, cioè colei che era andata via ed è ritornata. Ma non è un ritorno lieto, per nessuno. Non ci sono lacrime, abbracci, festeggiamenti. Né per la giovane, cresciuta in un ambiente agiato da zii che credeva fossero i suoi veri genitori, né per la famiglia d’origine, che vive nella miseria e nell’ignoranza.

Dirty Dancing 30

Questo mio pezzo sul trentennale di "Dirty Dancing" è stato pubblicato sul Quotidiano del Sud


Per chi è nato negli anni Settanta è una memoria sentimentale intoccabile: sulle note di “The Time of my Life” sono nati giovani amori e si sono consumati gli auricolari dei “gelosini” durante le gite scolastiche. Ma soprattutto, ormai da trent’anni, “Dirty Dancing”, con la storia della candida – e, diciamolo, scialba, nasuta e bassina - Baby che conquista l’aitante ballerino Johnny, rinnova a sempre diverse generazioni di ragazze la possibilità di sognare liberamente il principe azzurro. Sì, se ce l’ha fatta lei, tutte possiamo sperare che da una qualunque estate noiosa spunti fuori un fusto che ci insegnerà a ballare il mambo da Dio e si innamorerà follemente di noi.